Archivio per la categoria ‘Sport’

C’è anche un’azzurra nella classifica dei 100 sportivi – uomini e donne – più sexy del mondo. Si tratta di Marta Menegatti, atleta della nazionale italiana di beach volley e campionessa mondiale, che ai giochi di Londra ha stregato milioni di fan sui teleschermi.  A stilare la graduatoria è Business Insider, il popolare sito di news americano da 24 milioni di contatti al mese. Per entrare nell’ambita gallery, secondo il magazine, donne e uomini debbono essere rilevanti non solo sotto l’aspetto fisico, ma anche per  l’importanza che hanno nella loro disciplina sportiva, per come si vestono e per le loro doti di humour.

Nella top ten ufficializzata il  19 novembre,  figurano volti noti come il calciatore Cristiano Ronaldo (al quarto posto) e la tennista Maria Sharapova (quinta), ma a comandare la graduatoria secondo gli esperti di Business Insider sono due semi-sconosciuti. Prima assoluta, infatti, è Lolo Jones, bobbista e primatista mondiale nella corsa a ostacoli sui 100 metri. Americana dell’Iowa, ma con radici norvegesi, africane e indiane, l’atleta statunitense qualche settimana fa si è conquistata le prime pagine dei giornali, annunciando tramite il proprio profilo facebook di essere a 31 anni ancora vergine.

Secondo, e primo degli uomini, è invece Adam Scott, campione di golf di fama mondiale che quest’anno ha vinto l’Augusta Master. Sul podio anche il campione di football americano Tom Brady, più noto come compagno della super top model e attrice brasiliana Gisele Bundchen.  Al sesto posto troviamo invece la bellissima tennista serba Ana Ivanovic, al settimo il giocatore di hockey svedese Henrik Lundqvist, all’ottavo  Alex Morgan, che ad onta del nome è donna nonchè campionessa di football made in Usa. La top ten di Business Insider 2013 si chiude con il nono posto di Victor Cruz (ancora football americano) e con il decimo della sciatrice Usa Lindsay Vonn, 4 volte vincitrice della Coppa del Mondo.

Per quanto riguarda l’Italia, possiamo consolarci  con il 33° posto di Marta Menegatti, 23 anni, premiata con questa motivazione: “Marta sembra una modella e pratica uno sport in cui si deve stare in bikini. Ha pianto ai Giochi del 2012, ma è giovane e si potrà rifare a Rio“. In questi giorni Marta intanto fa notizia per la rottura ufficiale con Greta Cicolari, 33 anni, sua storica compagna nella vita.

/4 (segue) Quello dello sceicco, pronto a versare 50 milioni nelle casse della Roma, è un progetto credibile o un gioco di illusionismo? In casa giallorossa sono giorni concitati.  La Consob drizza le antenne,  la Guardia di Finanza pure.  Ma intanto  le trattative vanno avanti.  Baldissoni che rappresenta i soci Usa e Roberto Cappelli per la Unicredit, socio al 40% della holding, si accingono a ridisegnare la governance della Roma. Lo sceicco, filtra dai bene informati, vuole un posto di rilievo nella società giallorossa, punterebbe a diventare almeno vice-presidente del club.

Ma i quotidiani indagano sui conti di Al Qaddumi. La credibilità dello sceicco scricchiola. Il bluff è nell’aria. Il momento della verità è il 14 marzo, alla scadenza del preliminare. Gli agenti Usa aspettano invano fino all’ultima ora: sul conto di Boston i soldi promessi dallo sceicco non arrivano. Lo stesso giorno sul sito della Roma compare un comunicato, con  lo stop definitivo a proseguire. Al Qaddumi non si arrende, prova a chiedere una proroga dei termini per la  transazione. Contrattacca in un’intervista a La Repubblica: “La mia casa in Cisgiordania è una reggia a 4 piani, perchè non andate a fotografarla? Dicono che mio fratello vende collanine, lo sapete che possiede una parte importante del più grande bazar di Nablus?”.  Domande che restano appese sul web, nessuno risponde.

L’interrogativo piuttosto è un altro. Come ha fatto a fidarsi la As Roma Calcio di un imprenditore sconosciuto ai più come Al Qaddumi, al punto di firmare addirittura un preliminare? Mistero. La Procura, senza perdere un attimo di tempo, indaga sull’ipotesi di aggiotaggio. I titoli in Borsa, si chiedono i Pm, sono o no stati preda di forti oscillazioni?

I tifosi giallorossi, invece, di domande se ne pongono altre. E tutte interessanti. Perchè dopo neanche 2 anni, il “ricco” progetto americano già ha bisogno di trovare “ossigeno” fra gli sceicchi arabi? Che fine ha fatto il sogno della Roma a Stelle e strisce?

Sceicco, dove sei? Al Qaddumi sembra svanito nel nulla come il genio della lampada.  La Coppa Italia, 26 maggio, è l’ultima possibilità per i giallorossi di salvare una stagione fallimentare. Ma la sfida dell’Olimpico finisce 1-0 per la Lazio. Dopo la vittoria i supporters bianco-azzurri organizzano a Ponte Milvio, quartier generale della tifoseria della Lazio, i “Funerali della Roma”.  Una goliardata. Con croci, ceri, fiori listati a lutto. Con una falsa Ilary in lacrime. E  un falso sceicco, mantello bianco e occhiali neri, che la sorregge.  Quella che è stata forse la più grande bufala nella storia della città da 50 anni a questa parte, finisce in farsa.

articoli correlati

https://noiroma2013.wordpress.com/2013/07/26/roma-la-citta-delle-bufale-la-societa-giallorossa-presa-per-il-culo/ 

https://noiroma2013.wordpress.com/2013/06/23/roma-la-citta-delle-bufale-dal-copyright-sui-tatoo-al-terremoto/  

https://noiroma2013.wordpress.com/2013/06/16/roma-la-citta-delle-bufale/

Felipe Anderson è della Lazio

Pubblicato: 26 giugno 2013 in Attualità, Sport

Concluso in nottata l’acquisto del talento brasiliano, dopo una snervante trattativa con il Santos

La Lazio vince la Coppa Italia

Pubblicato: 27 maggio 2013 in Attualità, Sport

Il nuovo logo della As Roma

Pubblicato: 23 maggio 2013 in Attualità, Sport

E’ bufera sul nuovo logo della As Roma. Pesanti commenti della maggior parte dei tifosi della “Magica”. Ironia dei tifosi laziali. Il nuovo marchio della società giallorossa è stato presentato ieri ufficialmente dal presidente James Pallotta. Non c’è il nome della società scritto per intero, ma solo Roma 1927, a indicare l’anno della fondazione. Il nuovo marchio, notano subito i tifosi, ricorda quello delle bancarelle, taroccato per non violare il copyright. Ma soprattutto non piace. I commenti? Ecco i più salienti, tratti dalle pagine web del Corriere dello Sport. «Sembra che la lupa abbia una benda nera sull’occhio destro!», sostiene Giuseppe Melatti. «La famosa lupa a 3 zampe con la benda sull’occhio…» scrive ‘The Londoner’.

Pochi apprezzano il restyling: «Eccellente sostituire ASR con ROMA. Roma è la Roma. Commercialmente un impatto enorme, in primis all’estero” scrive Veliger.  Ma dai più è pollice verso: “Più che una lupa, mi sembra una pecora” nota Giorgio241. “Aggiungi i gemelli, che sono diventate bambine!” sfotte Blueagle69.  E’ già nata una petizione online fra i supporter della Roma per chiedere il ritiro del nuovo logo: “Aridatece la nostra Lupa!  Questa cià pure la coda fra le gambe!”.   Intanto non si contano le ironie dei laziali.  Pungente Emiliano: «Il primo caso al mondo di un’azienda che tarocca il brand degli abusivi: dal 1927, nati pe’ facce ride». «La Lupa del capitan uncino!!! E zoppa e c’ha la benda!!! ahauhauhauhauahua» sghignazza Tim 987.