Fb compra Whatsapp per 19 mld di dollari

Pubblicato: 20 febbraio 2014 in Attualità

Rivoluzione nei new media. Zuckerberg si compra Whatsapp.  Per acquisire il colosso della messaggistica istantanea Facebook sborserà la cifra-record di 16 miliardi di dollari, di cui 12 mld in azioni (183,9 milioni di titoli) e 4 mld in contanti.  L’annuncio è stato dato ieri per primo dal co-fondatore e patron di Whatsapp Jan Koum, che entrerà nel board, ossia il consiglio d’amministazione, della società di Zuckerberg.  Secondo l’accordo, Zuckerberg verserà altri 3 mld di dollari in azioni vincolate ai soci fondatori di Whatsapp, tirando fuori quindi complessivamente 19 mld di dollari, pari a 13,8 miliardi di euro. Una cifra da capogiro. Si tratta della somma più alta mai pagata nel pianeta dei social network.

Ma è giustificata, dicono da Fb, dall’enorme know tecnologico e capitale umano di cui dispone Whatsapp, che conta attualmente 450 milioni di utenti. Il servizio di messaggistica di Whatsapp viaggia a ritmo altissimo: cresce di 1 milione di utenti ogni 24 ore, e ha un  “tasso di coinvolgimento” superiore alla stessa Facebook, visto che 320 milioni di persone, il 70% degli iscritti, lo usano tutti i giorni. Nel 2013 sono state invitati quotidianamente con WhatsApp 200 milioni di messaggi vocali, 100 milioni di video messaggi e 600 milioni di foto. Tutti i particolari dell’accordo sono stati confermati dala Securities and Exchange Commission, la Consob americana. Dovesse saltare, scatterebbe una penale da 2 miliardi di dollari. E dunque, indietro non si torna.

Secondo Zuckerberg,  Whatsapp, creato da Jan Koum appena 5 anni fa, è in grado di raggiungere in pochissimo tempo 1 miliardo di utenti.  In base all’accordo  WhatsApp continuerà a operare in modo indipendente e a mantenere il controllo del proprio marchio.  Per parte sua Koum, con un post sul blog ufficiale, ha tenuto a rassicurare tutti  i suoi utenti: “Here’s what will change for you, our users: nothing”. “Ecco quel che cambierà per voi, nostri utenti: nulla”. Nessuna fusione, quindi. I servizi di Whatsapp resteranno intatti.  Si tratta di una scelta analoga a quella che Zuckerberg ha compiuto quando nel 2012 ha rilevato Instagram, la piattaforma di condivisione videofotografica. 

In un comunicato di Facebook  si legge che l’acquisto “rafforzerà la connettività nel mondo sviluppando i servizi di base di internet in modo efficiente e conveniente”.  In altre parole, per parecchi anni il mondo non potrà fare più a meno di Zuckerberg.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...