Vendola: “Nessuno mi parla più al telefono!”

Pubblicato: 19 febbraio 2014 in Attualità

Marcello Viaggio – “E adesso? Nessuno mi risponde più al telefono!”. Così si sfoga Nichi Vendola, dopo l’ultimo scherzo telefonico architettato da “La Zanzara” su Radio24.  L’ex ministro del Pd Fabrizio Barca è cascato dentro la trappola fino al collo. Chiamato al telefono dal finto Vendola,  si è lasciato andare a un lungo sfogo telefonico di  8 minuti. Ha parlato del pressing dell’editore Carlo De Benedetti per convincerlo a entrare al governo come Ministro dell’economia.  E si sa, quando il patron de La Repubblica ordina, o perlomeno pretende, poi  è difficile dirgli di no. E  Barca? Stuzzicato dal falso Vendola, si è schermito. Nelle parole mostrava di voler scappare dalla poltrona ministeriale, ma il tono era di chi dice: “Eccomi, eccomi, arrivo!”. Insomma, alla fine l’inevitabile. Appena è andata in rete la telefonata-beffa, Barca è sparito dai nomi del toto-ministri. Puff, di lui nessuno ne ha più parlato. “Sono fuori di testa, Renzi non mi ha neppure telefonato!” dice Barca ora. Sarà per il prossimo giro ministeriale, forse nel 2015.

Fabrizio Barca

Ma anche Vendola, dopo il tranello teso dal programma di Giuseppe Cruciani, sta avendo i suoi problemi. Dopo tanti scherzi, adesso, è proprio come dice il proverbio: “Al lupo, al lupo!”. Nessuno abbocca più. Appena sentono al telefono la voce di Vendola, magari quello vero, subito riattaccano borbottando:  “Ti chiamo dopo Nichi!”.  Lo ha confermato il Vendola vero a Giovanna Casadio de La Repubblica, in un’intervista oggi: “Ho difficoltà ad avere relazioni telefoniche” ammette: “Nessuno mi parla più al telefono, senza avere verificato bene se sono davvero io o il finto me!”. E’ stata “una violazione abbastanza pesante di uno spazio di conversazione privata tra due persone che hanno rapporti di cordialità e hanno il diritto di parlare in libertà” si sfoga. Sì, d’accordo, ma che strane parole: “Una violazione di una conversazione privata?”. Vuoi vedere che perfino Il governatore è convinto di avere parlato lunedì con Barca “in libertà al telefono”? Sarebbe il colmo!

Quanto a Barty Colucci, l’imitatore, se la ride. E’ talmente bravo a imitare l’accento di Vendola, che ci cascano tutti, ma proprio tutti. Clamorosa  la beffa a Bersani, subito dopo le Politiche, a febbraio 2013. “Riguardo l’accordo con Grillo,  oggi  Casaleggio mi ha spedito una lettera… Te la mando o te la leggo?” dice il finto Vendola. E Bersani col fiato rotto dall’emozione: ”Leggimela!” . Sarà un caso, ma anche il bravo Pier Luigi ha avuto poca fortuna in politica da allora ad oggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...