Mercoledì sciopero dei vigili

Pubblicato: 27 gennaio 2014 in Attualità

E  finalmente arrivò il dies irae dei vigili. Uomini  e donne della Polizia Municipale di Roma mercoledì incroceranno le braccia e sfileranno in corteo fino al Campidoglio. L’appuntamento arriva al culmine di mesi di tensione. “Pronti a riconsegnare le pistole all’armeria del Comando” dicono gli agenti, privi di adeguata protezione nei servizi a rischio (campi nomadi, sgomberi, partite di calcio). “Il sindaco Marino? Non ci ha mai convocati” tuona battagliero Luigi Marucci, presidente dell’Ospol, il sindacato nazionale autonomo della polizia locale.

Lo sciopero, annunciato fin dal 4 dicembre, sarà accompagnato da un corteo. “Ci raduneremo alle 9 in piazza Bocca della Verità – annuncia il segretario dell’Ospol, Stefano Lulli – poi arriveremo in corteo fino a piazza Venezia, dove sosteremo davanti all’Altare della Patria, in raccoglimento per le vittime della Polizia locale. La meta finale sarà piazza del Campidoglio, dove faremo un sit-in, finché non saremo ricevuti dal sindaco Ignazio Marino o da un suo delegato”.

Lulli elenca le richieste al sindaco Marino: “Il completamento dell’organico, che prevede 8.500 unità al posto delle 5.400 attuali; una nuova organizzazione del lavoro; la tutela dalle malattie professionali, attraverso l’equo indennizzo per il riconoscimento della causa di servizio,  come avviene per la Polizia di Stato”. In pratica il sindacato lamenta che in caso di ricovero ospedaliero o invalidità gli agenti non ricevono indennità. Ma l’Ospol  promette battaglia anche nei confronti del presidente della Regione. “Zingaretti non ci ha mai convocato nonostante le nostre ripetute sollecitazioni, – accusa Marucci – invece deve attivare immediatamente l’istituto epidemiologico della Regione, come prevede la legge regionale 1/2005 per prevenire le malattie professionali: allergie alla pelle, agli occhi e alle vie respiratorie; problemi di sordità; malattie cardiorespiratorie”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...