Facebook non rischia di sparire

Pubblicato: 25 gennaio 2014 in Attualità

Facebook non sta per chiudere. La fuga dal più popolare social network del mondo è stata ipotizzata dalla prestigiosa Università di Princeton. Ma non trova conferma nei fatti. E proprio in queste ore Zuckerberg è passato al contrattacco: c’è il rischio che nel 2020 sia proprio l’ateneo americano a chiudere i battenti!

L’Università  di Princeton qualche giorno fa ha detto la sua: entro 3 anni Zuckerberg perderà l’80% degli iscritti. L’annuncio ha fatto naturalmente il giro del globo. L’analisi è di due ricercatori del dipartimento di ingegneria dell’ateneo americano, di nome John Canarella e Joshua Spechler.  La piattaforma oggi è utilizzata da 1, 2 miliardi di persone. E’ mai possibile che un miliardo di persone l’abbandonino in soli 3 anni? Canarella e Spechler hanno analizzato il numero di ricerche su Google, che effettivamente è in calo, e hanno confrontato i dati con quelli di MySpace, che impennatosi a 300 milioni di utenti nel 2007 è sparito già nel 2011. Facebook secondo i ricercatori di Princeton starebbe per iniziare lo stesso scivolone.

Ma i due, fanno notare gli esperti del Time, dimenticano che oggi con le nuove tecnologie è drasticamente diminuita la necessità di collegarsi a Fb da Google. Basti considerare quanti accedono via mobile: la bellezza di 847 milioni attivi mensilmente e 507 quotidianamente.  E quindi, anche se ci fosse un calo di contatti, i numeri sono troppo alti per fare un confronto con MySpace. Come ha spiegato al Time un ricercatore della Columbia University   “Facebook ha la massa critica necessaria a mantenere vitale un social network”. Insomma, finché i nostri amici saranno presenti su Facebook non c’è motivo di abbandonarlo,

In queste ore, poi, proprio Zuckerberg è passato al contrattacco. Analizzando i dati su Google di quanti si collegano al sito di Princeton, e confrontandolo con le iscrizioni all’ateneo, il rischio, – ironizza Zuckerberg, – è che, utilizzando lo stesso metodo di ricerca, l’Università di Princeton debba fare i conti  con iscrizioni dimezzate già nel 2018, e che nel 2020 debba addirittura chiudere!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...