Adotta un cane, paghi metà Tares

Pubblicato: 17 gennaio 2014 in Attualità

Adotta un cane e risparmi sulla Tares! Può sembrare uno scherzo, ma non lo è. Negli ultimi mesi  non pochi comuni italiani, soprattutto nel Meridione, si stanno muovendo in questa direzione. Si parla di sgravi anche di centinaia di euro.  

Canile comunale di Lecce

L’idea è nata in Sicilia. Il comune di Francofonte, 13mila abitanti, in  provincia di Siracusa, ha approvato un bonus fino a 450 euro. Subito imitato da Solarino, 8mila anime, sempre in provincia di Siracusa. “All’inizio ne abbiamo parlato quasi per scherzo – dice il sindaco di Solarino, Sebastiano Scorpo – Poi in 2 settimane abbiamo approvato la delibera, la cosa si è concretizzata”. Otto adozioni finora. In pratica, il comune si fa carico della Tares di chi adotta un cane fino a un massimo di 750 euro annui. Se si prendono in casa due cani, lo sgravio vale doppio.  “Ogni ospite del nostro canile ci costa 4 euro al giorno – calcola il sindaco. – In un anno diventano quasi 1.500. L’iniziativa fa risparmiare noi e i cittadini, oltre a dare una famiglia a questi cuccioli, che è la cosa più importante”.  E se qualcuno ne accoglie uno per avere lo sgravio, e poi lo maltratta o lo abbandona? “Due volte l’anno i vigili vanno a controllare che l’animale stia bene”. E fuori dalla Sicilia? “Mi hanno chiamato parecchi sindaci dalle province di Reggio Emilia, Bologna, Avellino. Volevano vedere la nostra delibera per adattarla ai loro territori”.

Tra i Comuni più grandi coinvolti nell’idea c’è Lecce. “Da noi al momento gli sconti sono congelati, ma la delibera è già stata depositata – dice l’assessore Andrea Guido – Il cittadino può risparmiare 600 euro in due anni. Ogni cane a noi costa almeno 1.000 euro l’anno, e ne ospitiamo circa 500 nel canile. Molti comuni della Puglia ci hanno chiesto le carte per promuovere iniziative simili”.  Ad approvare l’iniziativa è anche Carla Rocchi, presidente dell’Ente Nazionale Protezione Animali: «Se si vuole spingere ad adottare un cane, un incentivo non fa mai male. I Comuni che non le promuovono, fanno una stupidaggine».  

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...