Ivan Strozzi nella bufera. Marino: “Faccia un passo indietro”

Pubblicato: 15 gennaio 2014 in Attualità

Scivolone del sindaco Ignazio Marino sulle nomine all’Ama. Il primo cittadino pochi minuti fa ha chiesto “un passo indietro” al neo presidente Ivan Strozzi. Nel bel bel mezzo dell’inchiesta sul traffico di rifiuti, che ha visto finire agli arresti Cerroni e altri 6 dirigenti, oltre che l’ex  presidente della Regione Piero Marrazzo indagato dalla Procura, è il turno di Ivan Strozzi di finire sulla graticola. Il neo-presidente e ad dell’Ama, infatti, risulta indagato nell’ambito di un’inchiesta aperta in Sicilia dalla Procura di Patti e riguardante un contratto firmato nel 2005 sempre in tema di rifiuti. L’inchiesta coinvolge 18 persone e fra queste risulterebbe anche Ivan Strozzi. “Io sono totalmente estraneo a questi fatti” ribatte il manager. Ma ammette di non avere parlato di queste indagini avviate dalla Procura, in cui figura anche il suo nome, con il sindaco Marino: “No, non gli avevo detto niente, perchè ritenevo non fosse necessario”.

Di meno di mezz’ora fa è la nota del sindaco. “L’Ama è una delle società strategiche per il decoro, il funzionamento e il rilancio della Capitale. Proprio per questo, in più occasioni, abbiamo ribadito il nostro impegno a cambiare sia il metodo che i criteri per l’individuazione di quelle figure dirigenziali che hanno il compito di accompagnare Roma in questa importante transizione. Un processo che richiede trasparenza e legalità nonché un legame fiduciario con la città. Ivan Strozzi è stato individuato come Presidente per l’Ama per la sua lunga esperienza nel settore dei rifiuti, dopo aver selezionato numerosi curricula. A seguito della nomina abbiamo appreso di un procedimento penale che lo riguarda direttamente. Siamo sicuri che Strozzi saprà difendersi nelle sedi opportune e che farà chiarezza rispetto ai fatti contestati. Ma l’omissione in più colloqui di questo fatto è gravissima e un rapporto fiduciario non può essere costruito in questo modo. Ho quindi già chiesto a Ivan  Strozzi di rinunciare all’incarico”.

C’è poco da aggiungere. Di questi tempi il tema rifiuti a Roma e nel Lazio è davvero un campo minato. Un terreno su cui si scivola come una pista di ghiaccio, a rischio di farsi davvero male.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...