Forza Italia, ecco i coordinatori regionali

Pubblicato: 3 gennaio 2014 in Attualità

Lombardia: Mariastella Gelmini; Liguria: Sandro Biasotti; Toscana: Massimo Parisi; Valle d’Aosta: Massimo Lattanzi; Friuli: Sandra Savino; Lazio: Claudio Fazzone; Veneto: Marco Marin. Sono i nomi dei primi 7  coordinatori regionali di Forza Italia nominati ieri da Silvio Berlusconi. Non esattamente un ricambio generazionale, alcuni sono da tempo nel partito. Ma nella lista qualche volto di imprenditore comunque c’è. E’ il caso di  Sandro Biasotti, 65 anni, deputato, ex presidente della Regione Liguria (2000-2005), nella vita imprenditore (prima movimentazione merci, poi concessionarie d’auto). Ed è anche in parte il caso di Sandra Savino, 53 anni, deputata, imprenditrice nel campo dei servizi, già assessore al bilancio nella Regione Friuli.

In Lombardia, invece, come scontato, la carica tocca a Maria Stella Gelmini, 40 anni, fedelissima della prima ora del Cav, già universalmente nota in quanto ex ministro della Pubblica istruzione. Neanche Massimo Parisi, 45 anni, deputato, giornalista, è un nome nuovo, in quanto è stato già coordinatore regionale del PdL in Toscana. Molto conosciuto anche Massimo Lattanzi, ex consigliere del Pdl, fautore per breve tempo del Partito popolare valdostano, manager presso la Banca Mediolanum  Nel Veneto il neo-coordinatore è il padovano Marco Marin, 50 anni, senatore, ex olimpionico di scherma. Infine eccoci al Lazio, dove all’ultimo secondo è stato nominato coordinatore Claudio Fazzone, 52 anni, senatore,  anche lui imprenditore, già presidente del consiglio regionale del Lazio (2000-2005). in Forza Italia fin dalla prima ora.

Primo punto in agenda sarà la costituzione di un Comitato di presidenza regionale con altri tre componenti che li affiancheranno nelle loro funzioni.  Nei prossimi giorni Berlusconi nominerà gli altri coordinatori. Fra i papabili si fanno i nomi di Gilberto  Fratin per il Piemonte,  Giuseppe Galati per la Calabria e Vincenzo Gibilino per la Sicilia.

Ma il vero nodo da sciogliere è la nuova cabina di comando del partito, destinata ad affiancare Berlusconi nella prossima  campagna elettorale per le Europee, e per le Politiche già nel 2014 o al più tardi nel 2015. L’ex premier, a questo proposito, non ha fatto mistero  di aver contattato manager di   prestigio come Alessandro Benetton (rampollo dell’omonima famiglia, nella foto) e Antonio D’Amato (attuale presidente della Federazione nazionale dei   Cavalieri del lavoro). Nel comitato di presidenza di  Fi il Cav pensa di inserire pure Marcello Fiori,   responsabile dei ‘Club Forza Silvio’, e Giovanni Toti, attuale direttore del Tg4. Ma tutto questo sarà ufficializzato la prossima settimana. L’articolo è stato pubblicato anche su ScelgoNews.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...