Luneur, il punto col presidente della comm.ne urbanistica Mauro Tagliacozzo

Pubblicato: 6 dicembre 2013 in Attualità
Tag:

ESCLUSIVA

Marcello Viaggio – Luneur, dopo che a settembre abbiamo dato in anteprima assoluta la notizia  del via ai lavori, ecco  di nuovo qualche anticipazione.  Tante le domande dei fan.  A che punto è lo stato dei lavori, si chiedono molti, qual’è la situazione attuale?  Domande, domande… Per quanto si giri sul web, nessuna risposta. Invece le novità in arrivo sono tante. Dal biglietto ridotto, al rinvio a giugno-luglio dell’apertura. Ma la novità più rilevante, che farà felici tanti fan, è che per le Montagne Russe, ovviamente in  formato-mini, non è detta l’ultima parola. Anzi!

Seguiteci! Ad anticipare in esclusiva a NoiRoma2013  tutti i particolari del Luneur che sarà, è il presidente della commissione urbanistica del IX Municipio e capogruppo di Sel,  Mauro Tagliacozzo. “Abbiamo tenuto finora due commissioni urbanistiche in municipio con Eur spa e Luneur Park spa, la società di gestione – dice – Nella seconda, ci hanno illustrato il progetto del Luneur  e lo stato dei lavori”.

A che punto sono?  “Adesso stanno completando le condutture e gli allacci. Per la verità avrei voluto fare un sopralluogo, ma sono in fase di cantieri e non l’hanno permesso. Quando finiranno, vorremmo però risolvere con loro qualche problema in sospeso legato all’urbanistica dei dintorni dell’area: viabilità, accessi e parcheggi”.

Da dove si entrerà al lunapark? “Ci sarà un ingresso centrale su via delle Tre Fontane, predisposto per i disabili e dotato di videosorveglianza. La sicurezza per loro (Eur e Luneur Park spa, ndr) è importantissima perché il futuro Luneur è mirato al target famiglie e bambini 0-12 anni. Ci saranno poi un paio di accessi laterali, più piccoli, probabilmente  riservati agli abbonati con tessera annuale, che eviterà la fila all’ingresso centrale. E’ una tessera che dovrebbe essere a basso costo, e permettere l’ingresso a chi vuole passeggiare e prendersi un caffè. Ma è un discorso di marketing ancora in via di definizione”.  Si potrà passeggiare anche con un cagnolino?  “Prevedono di sì, perché il Luneur avrà le sue attrazioni, ma anche la funzione di parco. Dei cani ne stanno parlando, ma non credo che ci saranno problemi”.

Veniamo a quello che interessa di più: che attrazioni ci saranno nel nuovo Luneur? “Da Luneur Park ci dicono che resteranno con certezza il Trenino delle Miniere, il Rotor, la Horror House (1 delle 2). E il laghetto, ma non sappiamo se con Nessie. Quanto alla Ruota panoramica, in questo momento è smontata e mandata a collaudare e risistemare in base alle nuove normative di sicurezza. Per dire, le cabine avevano recinzioni troppo basse”.  Il Labirinto degli specchi? “No, perché il  proprietario se l’è portato via da qualche anno. In tutto sono 27 attrazioni. Non ci saranno, almeno per il momento, le Montagne Russe. Ci hanno detto che partono così, ma poi siccome il Luneur è un parco che si evolve, se vedono che c’è quest’esigenza, potrebbero tornare in un secondo tempo, non lo escludono….”. Forse come Mini-montagne russe, più basse, come in certe parti del mondo? “Si, nel formato-mini eventualmente”.

Con che formula si pagherà per entrare?   “Stanno studiando due soluzioni, che probabilmente adotteranno entrambe. Un biglietto giornaliero per usufruire di tutte le strutture attrattive; o un biglietto di solo ingresso, a basso costo, per pagare a parte le singole attrazioni. Non è di nostra competenza come urbanistica, ma gli abbiamo detto che, se è un parco per famiglie, va previsto che il papà possa pagare l’ingresso per tutti e poi la giostra solo per i figli. Altrimenti costerebbe una tombola. Il ticket in ogni caso serve come deterrente, per evitare che entrino malintenzionati”.   I  lavori finiranno a maggio, vero? “Sì, stanno rispettando i tempi. Ma pensano di prendersi ancora 1-2 mesi per collaudare bene tutto. L’apertura avverrà in ogni caso prima dell’estate 2014”.

Che cosa pensa lei, Tagliacozzo, personalmente del nuovo Luneur, così come l’ha descritto? “Dal mio punto di vista è una novità positiva. La riapertura, si sente andando in giro, farebbe felici tutti. Sia chi vive di ricordi, – chi di noi non è stato al Luneur da ragazzo? – sia chi chiede di togliere dall’abbandono l’area. Sicuramente non sarà il Luneur di prima, ma ovviamente i tempi cambiano. E ovviamente dobbiamo ricordare che in contemporanea si sta aprendo a poca distanza, nel IX municipio, a Castel Romano, l’altro luna park con target di adulti. Le società di gestione sono strettamente legate e non vogliono farsi concorrenza. La costruzione va di pari passo, l’apertura avverrà più o meno contemporaneamente”. Non resta che aspettare, all’inaugurazione non manca poi così tanto.

Dal 30 giugno 2013 è su Facebook il gruppo Amici Luneur all’indirizzo https://www.facebook.com/groups/536592183054635/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...