Liste d’attesa: il ritorno, ecco settembre

Pubblicato: 31 ottobre 2013 in Attualità

ESCLUSIVA

Marcello Viaggio – Vittoria! Ci eravamo lasciati giorni fa con l’attesa …delle liste d’attesa. Ebbene, i dati del Re.Cup., il Centro unico di prenotazione, hanno ripreso a scorrere da ieri  sul sito web della Regione Lazio. Non è dato sapere chi ha letto in Regione l’articolo pubblicato giorni fa in esclusiva su NoiRoma2013. Di certo è intervenuto, rimuovendo l’impasse.  L’elenco delle liste d’attesa era inspiegabilmente fermo a maggio. Un black out lungo 5 mesi, duro da mandare giù, per chi dalle istituzioni pubbliche pretende trasparenza. Adesso, però, tutto a posto. Obiettivo raggiunto.

E allora, eccoli gli ultimi dati di settembre. Per la Mammografia, 8.374 prestazioni erogate lo scorso mese, l’attesa non accenna a diminuire. All’Ospedale Nuovo Regina Margherita di viale Trastevere  servono 222 giorni, all’Ospedale San Paolo 262, addirittura 296 al presidio di Ferentino (Frosinone). Certo, al Policlinico di Tor Vergata di giorni ne bastano appena 3, ma sono oasi nel deserto. La regola è segnarsi la data dell’appuntamento sul calendario e aspettare che passino i mesi: sei-sette-otto…

Per l’Ecodoppler dei Tronchi sovraortici occorrono 290 giorni  al poliambulatorio di Acilia, 282 all’ospedale De Lellis di Rieti, addirittura 326 giorni (circa 11 mesi) all’ospedale di Tivoli. Per la Risonanza magnetica alla Colonna bisogna aspettare 124 giorni all’Addolorata,  296  a Tor Vergata,  211 all’ospedale Grassi di Ostia,  220 a Rieti.   Il record si tocca con una lista d’attesa di 359 giorni, un anno, all’ospedale di Subiaco per l’Ecodoppler agli arti superiori e inferiori.

Ma perché non si dica che peschiamo dati solo per le prestazioni diagnostiche che richiedono di norma macchinari sofisticati, costosi, delicati,  ecco una panoramica sulle visite. Quelle che si fanno semplicemente sul lettino del medico.  Per il ginecologo l’attesa è di 83 giorni a La Rustica, 116 in via Cartagine, 107 al poliambulatorio di Latina. Ancora più lunga in media quella per il cardiologo:  164 giorni al poliambulatorio al lungomare Toscanelli al Lido di Ostia, 177 allo Spallanzani, 267 al poliambulatorio di Formia. Per finire in bellezza con l’esame specialistico del Fondo oculare: 142 giorni all’ambulatorio di via Dina Galli, 157 all’ospedale San Paolo, 218 all’ospedale di Ladispoli.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...