Il Comune pagherà i 230 milioni per la Metro C

Pubblicato: 25 ottobre 2013 in Attualità

Le imprese del consorzio che lavora alla costruzione della Metro C hanno vinto il braccio di ferro con il Comune di Roma. I cantieri, salvo colpi di scena dell’ultima ora, non si fermeranno. Il direttore della Ragioneria  generale del Campidoglio, Maurizio Salvi, protagonista venerdì di un durissimo scontro con l’assessore alla mobilità. Guido Improta, ha alzato bandiera bianca.  Salvi autorizzerà il pagamento alle imprese dei 230 milioni pattuiti ai primi di settembre. A determinare la svolta è  stato il ministro ai trasporti, Maurizio Lupi, il quale questa mattina ha convinto il collega di governo all’Economia, Saccomanni, a varare una variazione di bilancio che ha sbloccato la quota statale di finanziamento (81 milioni) della terza linea metropolitana di Roma.

Grazie a questa mossa  la Ragioneria capitolina si è convinta a sua volta ad autorizzare il pagamento delle fatture del consorzio che sta costruendo la Metro C. Le imprese hanno vinto il braccio di ferro, i lavori non si fermeranno. Salvo lunedì prossimo, quando a incrociare le braccia saranno i lavoratori dei cantieri: sono tutti in attesa dello stipendio da agosto. “La mancata corresponsione delle retribuzioni dei lavoratori, ferme al mese di agosto, e la minaccia del Consorzio Metro C, comunicata con lettera aperta datata 22 ottobre, del fermo permanente di tutte le attività a causa dei mancati pagamenti previsti dall’accordo attuativo dello scorso 9 settembre, sono le cause all’origine della protesta” spiegano i sindacati Cgil-Cisl-Uil territoriali di categoria, che hanno proclamato lo stato di agitazione.

Proprio oggi, intanto, Romametropolitane ha reso noto il nuovo cronoprogramma della Metro C. La tratta da Pantano a piazza Lodi aprirà al  pubblico il 1 ottobre 2014. . Quella fino a San Giovanni, il 31 dicembre 2015. Per quanto riguarda  l’ultima tratta, bisognerà invece aspettare fino al 2020.
Dati i ritardi e i numerosi rinvii che hanno caratterizzato finora i lavori, è il caso di prendere queste date con molta cautela e più di un dubbio.
Articolo pubblicato anche su www.scelgonews.it
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...