Cocaina, sequestri record a luglio

Pubblicato: 2 settembre 2013 in Attualità

Cocaina, a Roma ancora sequestri-record. Nella capitale le forze dell’ordine hanno requisito nel  mese di luglio 47, 243 Kg di polvere bianca, poco meno della metà dei sequestri in tutta Italia (121,318 Kg). La Città Eterna doppia ancora una volta Milano (24, 566 Kg), e stacca nettamente Reggio Calabria (17,094 Kh) altro capoluogo storico della cocaina.  I dati, ancora inediti, che NoiRoma2013 pubblica  in anteprima,  provengono dalla Direzione anti-droga del Viminale.

Nella capitale sono stati sequestrati, sempre a luglio, anche 14,003 Kg di hashish e 41,672 Kg di marijuana, oltre a 3,774 Kg di eroina. Gli uomini dell’ anti droga hanno effettuato 175 operazioni, con 240 persone finite  in manette per spaccio e  traffico di stupefacenti, di cui 5 minori e 122 stranieri. Numeri-record, che anche in questo caso pongono Roma al primo posto in Italia, davanti a Napoli (161 arresti) e Milano (121).

L’identikit degli arrestati? Soprattutto pusher e trafficanti legati ai clan  criminali di stampo mafioso. Ma anche insospettabili agricoltori, studenti, pensionati. Il 2 luglio all’Aeroporto di Fiumicino vengono intercettati 3 corrieri dal Brasile con 22 Kg di cocaina purissima nascosta in un sottofondo dei bagagli a mano. Il 9 con l’operazione Paquettes (Pacco in spagnolo) a Roma vengono decapitate 4 famiglie criminali affiliate a camorra e ‘ndrangheta, con l’arresto di 50 narcos operanti sulle rotte internazionali della droga fra Albania, Sudamerica e Spagna. Il 26, invece, con la maxi-operazione “Alba Nuova”, che vede impegnati 500 uomini dei reparti speciali e un elicottero,  vengono arrestati ad Ostia 51 narcotrafficanti e viene inferto un colpo mortale ai clan dei Feliciani, Triassi e D’Agati che da anni controllavano i traffici su tutto il litorale di Roma. Questo per il mese di luglio. Stesso copione ad agosto. Fra le operazioni all’attivo, un posto di rilevo merita la scoperta il 18 agosto a Castelverde, in via Lunano, di una maxi-piantagione di 87mila piante di marijuana, per un totale di 46 tonnellate di “verde”. In manette, questa volta, 4 contadini. L’elicottero della polizia che ha sorvolato il fondo agricolo ha stimato l’estensione della piantagione attorno ai 3,5 ettari. Come un grosso parco cittadino. E’ un’escalation che non accenna a frenare.

commenti
  1. FILIPPO scrive:

    un plauso alle Forze dell’ordine va da parte di tutti i cittadini onesti, ma temo che il fenomeno ormai sia inarrestabile!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...