Roma, la città delle bufale: presa per il naso anche l’As Roma Calcio

Pubblicato: 26 luglio 2013 in Attualità

/3 (segue)  Lo Sceicco della Roma, dopo l’iniziale entusiasmo fra i tifosi, comincia presto a suscitare qualche dubbio. Moglie impiegata,  figlio carabiniere, Al Qaddumi, 55 anni, di origini palestinesi, non dà l’idea di essere ricco. Tutt’altro. Le telecamere di Umbria.tv  ritraggono dove vive abitualmente: una modesta villetta a 2 piani, con i panni stesi sul terrazzo, che divide con la suocera, in una frazione di Perugia.  Ma chi è veramente lo Sceicco?

“Vivo in Italia dal 1980 – racconta lui in un’intervista a Il Tempo – per studiare all’università di Perugia.   Per gli studi e il soggiorno  mio padre mi inviava mille dollari al mese. Quando nell’ 81 ho conosciuto la mia futura moglie e  ho detto che volevo rimanere qua, la mia famiglia mi ha ripudiato e tolto il sostentamento. Ho iniziato a lavorare come barista, imbianchino e carpentiere. Poi ho scoperto di avere disponibilità di conti correnti all’estero ma non potevo toccarli. Erano soldi che mi spettavano come erede. Sono risalito a una parte dell’eredità depositata presso banche arabe ma la mia vita è rimasta la stessa; non mi piace ostentare i miei titoli. Voglio salvaguardare la mia famiglia italiana”. Al Qaddumi, insomma, sarebbe il rampollo di una ricca famiglia, che per amore rinuncia a tutto, – ma perchè poi? – e per vivere fa il lavapiatti, l’imbianchino, i lavori più umili. Finche dopo 30 anni, scopre di essere ancora ricchissimo, recupera l’eredità e decide di entrare nella Roma con i suoi milioni. Un nuovo grande amore, improvviso come il primo. Se non è la favola di Alì Babà, poco ci manca.

Ma dalla favola si esce subito. Due giorni appena. E il tonfo è di quelli che fanno male.    “La Procura di Roma aprirà domani un fascicolo processuale, intestato ‘atti relativi a’ per verificare l’eventuale sussistenza di illeciti dietro le voci dell’ingresso dello sceicco arabo Adnan Adel Aref al Qaddumi al Shtewi nella società che controlla l’As Roma Calcio” scrive l’Ansa alle h 15 del 24 febbraio.

Non passa neanche un’ora e Mediaset.sport   titola: “La Roma nei guai per lo sceicco”.  E scrive: La Procura di Roma aprirà domani un fascicolo processuale, intestato ‘atti relativi a’ per verificare l’eventuale sussistenza di illeciti dietro le voci dell’ingresso dello sceicco Adnan Adel Aref al Qaddumi nella società che controlla l’As Roma Calcio. Alla notizia il titolo della società era infatti schizzato in Borsa (+ 9, 7%, ndr), ma sul profilo dello sceicco e sulla sua reale intenzione di entrare nel club ci sono numerosi dubbi”.  Al Qaddumi, insomma, non convince. Unicredit, che detiene il 40% del pacchetto della Roma, non nasconde il suo scetticismo.

I quotidiani cominciano ad andare giu pesante.  Il Messaggero scrive: “Roma, lo sceicco da 1.000 euro: gli è stato rifiutato anche un piccolo credito”.    Dagospia è sarcastico: “Roma presa per il culo …Ad Al Qaddumi è stato rifiutato un fido di mille euro. Non solo: è in mora con le banche per 4mila € …”. La stampa, insomma, fa  dietro-front. Bruscamente. Qualcuno scopre che il fratello di Al Qaddumi vende collanine in un bazar della Palestina. Ma lo sceicco non era imparentato alla famiglia Reale Saudita? Forse a farlo credere è stato il  portavoce; ma in realtà non c’è mai stato un portavoce. La bufala è servita a vendere più copie o ci sono cascati per primi proprio i giornali? E i tifosi della “maggica”? I giallorossi sono increduli: “Sti gran figli di …Allah!”. “Come li volevate sti 100 milioni? In tappeti?” ironizzano i laziali. /4 (continua)

articoli correlati

https://noiroma2013.wordpress.com/2013/06/23/roma-la-citta-delle-bufale-dal-copyright-sui-tatoo-al-terremoto/
https://noiroma2013.wordpress.com/2013/06/16/roma-la-citta-delle-bufale/
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...