M5S, niente Graticola day per il candidato sindaco

Pubblicato: 8 marzo 2013 in Attualità, Politica

Niente ‘Graticola Day’ per il Movimento 5 Stelle, il candidato dei grillini a sindaco di Roma sara’ scelto solo attraverso il voto on line, il 13 e 14 marzo.

L’incontro tra aspiranti al Campidoglio e militanti, con il fuoco di fila di domande come per le elezioni regionali, è stato scartato a causa dell’  ‘eccessiva pressione mediatica’, affermano fonti di M5S nella capitale.  Si votera’ su internet anche per gli aspiranti a un posto da consigliere comunale.

Il Movimento si è già dato le regole delle web-primarie. Sara’ possibile esprimere una sola preferenza per il sindaco e da 3 a 5 preferenze per i consiglieri.  In tutto sono 57 i candidati, i cui curriculum – personali e di attivista M5S – e video di presentazione sono su internet. Nella lista che circola in rete ci sono architetti, baristi, impiegati, ricercatori, disoccupati, carabinieri e pompieri, ma anche attivisti dell’ufficio stampa alle ultime elezioni. I primi nomi? Lorenzo Tarallo, cuoco; Alessandro Capanni, studente; Aida Larcinese, disoccupata… Il piu’ giovane ha 21 anni, il piu’ vecchio 68. Le donne in lizza sono 17. Gli aspiranti alla candidatura a sindaco per M5S sarebbero una ventina, compresi nei 57 candidati per i 48 posti da consigliere comunale. L’idea e’ di votare su questa unica lista per non dare un vantaggio di visibilità ai candidati sindaco, afferma un’altra fonte del movimento. Insomma, i punti da chiarire sono ancora diversi. Di certo c’e’ che la consultazione sara’ coordinata dallo staff di Beppe Grillo, che ha reso disponibile la piattaforma del blog nazionale per il 13 e 14 marzo. E qualcuno non esclude del tutto rinvii in extremis.

Che cosa uscirà fuori dalle Primarie grilline? Chi sarà  a balzare agli onori delle prime pagine dei quotidiani da un giorno  all’altro?  Di certo sono primarie che assumono un’importanza notevole dopo il boom del movimento a Roma, con il 27 per cento nel voto per la Camera e il 20 per cento al candidato alla Regione Lazio, Davide Barillari. In base a questi dati, il M5S potrebbe correre sul serio per la poltrona più prestigiosa del Campidoglio.

commenti
  1. […] Il Movimento si è già dato le regole delle web-primarie. Sara’ possibile esprimere una sola preferenza per il sindaco e da 3 a 5 preferenze per i consiglieri.  In tutto sono 57 i candidati, i cui curriculum – personali e di attivista M5S – e video di presentazione sono su internet. Nella lista che circola in rete ci sono architetti, baristi, impiegati, ricercatori, disoccupati, carabinieri e pompieri, ma anche attivisti dell’ufficio stampa alle ultime elezioni. I primi nomi? Lorenzo Tarallo, cuoco; Alessandro Capanni, studente; Aida Larcinese, disoccupata… Il piu’ giovane ha 21 anni, il piu’ vecchio 68. Le donne in lizza sono 17. Gli aspiranti alla candidatura a sindaco per M5S sarebbero una ventina, compresi nei 57 candidati per i 48 posti da consigliere comunale. L’idea e’ di votare su questa unica lista per non dare un vantaggio di visibilità ai candidati sindaco, afferma un’altra fonte del movimento. Insomma, i punti da chiarire sono ancora diversi. Di certo c’e’ che la consultazione sara’ coordinata dallo staff di Beppe Grillo, che ha (continua…) […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...