Baccini: Irene Pivetti è la vera novità di queste Regionali

Pubblicato: 22 febbraio 2013 in Attualità

INTERVISTA AL LEADER DEI CRISTIANO POPOLARI

Marcello Viaggio – La Corte europea dei diritti umani all’inizio ella settimana ha detto sì all’adozione dei figli del partner gay.  Ma  proprio questa decisione dell’Ue potrebbe alla fine dare una grossa mano alla rimonta elettorale del centrodestra in Italia. E’ quanto afferma Mario Baccini, candidato alla Camera per il Pdl nel collegio Lazio1. “Il bagno di folla per Berlusconi e Maroni alla Fiera di Milano, a meno di una settimana dal voto, lascia presagire una grande vittoria in Lombardia. Sono convinto che anche  Storace possa recuperare ampio terreno in una campagna elettorale lampo come quella  che si svolge nel Lazio”.

In Italia il partito più grosso, però, è sempre quello degli indecisi. Mannheimer sintetizza in un 8%  la percentuale di coloro che nel 2008 hanno scelto solo l’ultimo giorno, se non all’ultimo secondo, per chi votare. A far pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra sarà il popolo dei  5 milioni di incerti?   ”Intanto molti fatti recenti della cronaca politica, dichiarazioni, outing clamorosi, oggettivamente ci aiutano nella rimonta. Ma  su tutti sarà proprio la decisione della corte Ue a darci una grossa mano”.

Intende quella sulle adozioni gay? “Sì, oggettivamente è  un attacco al valore delle nostre tradizioni. Il fatto che qualcuno punta a cambiare il codice genetico della famiglia, potrebbe seriamente spingere molti elettori, ancora incerti, a scegliere e votare, più che per uno schieramento politico,  per difendere i propri valori etici tradizionali.  E il centrodestra è molto più  vicino delle sinistre a questi valori”.

Anche alle Regionali nel Lazio? “Anche nel Lazio, dove si stima che 1 elettore su 3 è ancora indeciso. Adesso, magari, voterà proprio noi Cristiano Popolari, che difendiamo i valori più integralisti del cattolicesimo, della famiglia e delle tradizioni popolari”.  Non a caso avete candidato Irene Pivetti come capolista … “Irene Pivetti è la vera, grande novità di questa campagna elettorale. L’ex presidente della Camera è la portabandiera più autentica di metodi e comportamenti legati al cristianesimo, in alternativa al neo-paganesimo di certe aree politiche in Italia e in Europa. Sono sicuro che nel Lazio raccoglierà un grande consenso nelle urne”.

Una delle domande che hanno spinto Grillo a non andare a TgSky24 riguardava proprio le adozioni gay. Per lui un argomento scomodo?  “Grillo sui valori e sull’etica alza sempre una cortina di fumo. Molti partiti non chiariscono le loro posizioni sull’argomento per carpire subdolamente voti nell’area moderata cattolica. Il leader dei Cinque Stelle non ha voluto rispondere, ma la domanda la rivolgerei ai suoi elettori: loro che ne pensano delle adozioni gay? Io credo che nel M5S, che rappresenta una protesta ampia, molto trasversale, ci siano all’interno tanti che come noi hanno nel cuore al primo posto la famiglia e le tradizioni popolari”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...