Il PM da oggi in Svizzera per l’inchiesta sui bus

Pubblicato: 18 febbraio 2013 in Attualità

Si trasferisce momentaneamente in Svizzera, a Lugano, l’inchiesta della Procura di Roma sulla presunta tangente da 800 mila euro che sarebbe stata versata per l’acquisto da parte di Roma Capitale di 45 filobus destinati al tratto Eur-Tor Pagnotta, il cosiddetto ”Corridoio Laurentina”.
Il pubblico ministero Paolo Ielo, titolare dell’inchiesta, e’ a Lugano, in virtu’ di una rogatoria internazionale, per acquisire documenti e per passare al setaccio i conti di Roberto Ceraudo, ex amministratore delegato di Breda Menarini in carcere da alcune settimane con l’accusa di aver versato la mazzetta.

Alla scoperta dell’esistenza di conti correnti nella disponibilita’ di Ceraudo si e’ giunti nell’ambito dell’inchiesta avviata tempo fa. Secondo quanto emerso dagli accertamenti del magistrato a Lugano sono stati scoperti due conti, uno dei quali pero’ non viene riconosciuto dall’indagato. E proprio su questo secondo conto si concentrano le maggiori attenzioni del magistrato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...