Roma capitale della cannabis, sequestri-record ad agosto

Pubblicato: 14 settembre 2012 in Attualità

ESCLUSIVA

MARCELLO  VIAGGIO – Boom della marijuana a Roma.  Sequestrati  ad agosto dalle forze dell’ordine 1.160 Kg di cannabis: esattamente 1.151,639 Kg  di marijuana e 8,249 Kg di hashish. Numeri vertiginosi, che corrispondono a oltre la metà dei sequestri di cannabis (circa 1.970 Kg)  effettuati in tutta Italia nello stesso mese.  I dati, ancora inediti, che NoiRoma2013 pubblica in anteprima, provengono dalla Direzione anti-droga del Viminale.

A questi numeri vanno aggiunti i sequestri di cocaina (30, 174 Kg),  e piante di canapa indiana (243). Nella capitale, sempre ad agosto, sono state arrestate dagli uomini della Dia 113 persone implicate nel traffico di stupefacenti. E denunciati a piede libero altri 27 pusher.

  A  far impennare i sequestri, la clamorosa scoperta a Ferragosto, di una serra hi-tech di marjuana nella vecchia metro degli anni ‘40, non lontano dai caveau della Banca d’Italia. La coltivazione si estendeva in un tunnel lungo oltre un chilometro, dentro sono stati trovati 340 kg di droga pronta per essere venduta.  Ma se questa era una serra ad alta tecnologia, con laboratorio e lampade a raggi Uva, proliferano ovunque in città piccole coltivazioni illegali di canapa-fai-da-te. Basta un minuscolo orto, il balcone di casa,. Perfino un armadio o la vasca da bagno.

Ma  il mercato illegale nella capitale non è solo cocaina e cannabis. La nuova frontiera dello sballo si chiama Dream Flower.

A Roma  tocca punte-record del 70%  di consumi  fra le droghe leggere.   Si tratta di semi di una varietà di piante tropicali, dai nomi suggestivi – Morning Glory, Hawaian Baby Woodrose, – che contengono alcaloidi in tutto simili all’Lsd. I semi sono ufficialmente venduti per essere piantati e non ingeriti. Sulla confezione della Hawaian Baby si legge che “germoglierà una bellissima pianta dai fiori bianchi e  blu”. Ma sotto, è scritto in piccolo: “Se ingeriti, i semi possono provocare allucinazioni”.  Fra gli alcaloidi contenuti nella pianta c’è l’ammide dell’acido lisergico, in sigla Lsa. Una droga a tutti gli effetti. Con l’alcol, l’effetto può essere devastante.

Le bustine provengono prevalentemente da Spagna, Olanda, Nepal.  Sono facili da trovare su internet, facili da acquistare con Pay Pal. La merce arriva in 2 giorni in un pacchetto grande non più di 10 cm.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...