L’espianto degli organi, questo sconosciuto

Pubblicato: 10 luglio 2012 in Cultura

Un terreno minato. Che succede quando in ospedale si dà il consenso all’espianto degli organi di un congiunto stretto?

Ecco alcune domande.

 

E’ vero che  l’espianto di organi quali cuore, fegato, polmoni, reni, ecc., si effettua da persona in coma, sottoposta a ventilazione forzata, e non da un morto in arresto cardio-circolatorio-respiratorio, come tutti crediamo?

 

E’ vero che la persona viene incisa dal bisturi mentre il suo cuore batte, il sangue circola, può muovere gambe e braccia?

 

E’ vero che la persona soffre mentre viene effettuato l’espianto?

 

Chi può rispondere?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...